Sarà la scuola a salvare l'Italia? 

 

Ricostruire la scuola per ricostruire l'Italia: questo è il motto che ha proposto Giovanni Floris in un suo recente libro, tutto dedicato all'universo della scuola. La sua denuncia è chiara: i mali che affosssano il nostro Paese stanno portando allo sfascio anche l'unica istituzione in grado di risollevarlo, ed è tempo di correre ai ripari. Come? Anzitutto rimettendo al centro gli insegnanti. Poi, responsabilizzando studenti e genitori. 
Floris ha dunque proposto una mobilitazione trasversale, capace di attraversare l'intera società. E per dare concretezza alle sue tesi ha raccolto tante testimonianze di dirigenti, docenti, studenti e genitori. Sempre con l'idea che l'obiettivo è quello di invertire la rotta, dalle aule scolastiche a quelle parlamentari, per ridare infine respiro alla stessa politica.
Venerdì 7 settembre, al Festival della Politica, proveremo con Giovanni Floris ad approfondire questi temi, verificandoli sul banco di prova non solo dell'attualità ma anche della storia repubblicana: cercando di misurare la reale praticabilità di una inversione di rotta rispetto alla gestione dei problemi della scuola italiana, ma anche di comprendere i rischi connessi ad sua una mancata rinascita.

 

-

 

Venerdì 7 settembre, Ore 17.00 – Chiostro M9

Giovanni FLORIS

“Ultimo banco. Perché insegnanti e studenti possono salvare l'Italia”