Le Dirette Facebook 

 

Di seguito il calendario dei dibattiti del Festival della Politica 2019 di cui sarà realizzata la Diretta Facebook sulla PAGINA FACEBOOK DEL FESTIVAL.
Le dirette Facebook sono a cura di Venis. Si avvisa che il calendario potrebbe essere soggetto a variazioni.

 

 

Mercoledì 4 settembre

 

Ore 18.15 – Auditorium M9
Lectio magistralis di Gian Enrico RUSCONI
"A trent'anni dalla caduta del Muro di Berlino. Come sta cambiando l'Europa"
introduce Renzo GUOLO

 

 

Giovedì 5 settembre

 

Ore 17.00 – Chiostro M9
Sofia VENTURA, Alessandra GHISLERI
"Parabole del consenso. L'epoca dei leader effimeri"

 

Ore 18.00 – Chiostro M9
Gianfranco BETTIN, Massimo CACCIARI, Carla CANTONE, Ferruccio BRUGNARO, con Salvatore RUSSILLO
“Cracking”

 

Ore 19.00 – Piazza Ferretto
Nando PAGNONCELLI, Luigi BRUGNARO, Giovanni DIAMANTI
“La penisola che non c'è. La realtà su misura degli italiani”

 

 

Venerdì 6 settembre

 

Ore 16.00 – Chiostro M9
Giuliano DA EMPOLI, con Maurizio CROVATO
“Gli ingegneri del caos”

 

Ore 17.00 – Chiostro M9
Giuseppe PROVENZANO, Emanuele MACALUSO, con Alessandro ARESU
“La sinistra e la scintilla”

 

Ore 18.00 – P.tta Pellicani
Carlo COTTARELLI, Alessandra SARDONI
“Le sfide europee e globali dell'economia italiana”

 

Ore 19.00 – Piazza Ferretto
Ségolène ROYAL, Carlo CARRARO, con Nicola PELLICANI
“Cambiamento climatico: le azioni immediate, le strategie per il futuro”

 


Sabato 7 settembre

 

Ore 17.00 – Chiostro  M9
Marco PIANTINI, Antonio ARMELLINI
“La parabola d'Europa”

 

Ore 18.00 – P.tta Pellicani
Angelo PANEBIANCO, Renzo GUOLO, con Marco ZATTERIN
“All’alba di un mondo nuovo”

 

Ore 19.00 – Piazza Ferretto
Massimo CACCIARI, Ezio MAURO, Ilvo DIAMANTI, Marco DAMILANO
“Vecchi e Nuovi Muri”

 

 

Domenica 8 settembre

 

Ore 17.00 – Chiostro M9
Maurizio FERRERA, Yves MENY, Marco PIANTINI
“Lo stato sociale e l'integrazione europea”

 

Ore 18.30 – Piazza Ferretto
Miguel Angel MORATINOS, Angelo PANEBIANCO, Piero FASSINO, Maurizio CAPRARA
“Relazioni internazionali: la sfida del multilateralismo nel tempo dei populismi”