Il vaccino al tempo della democrazia

L’accesso di massa ad un vaccino che contrasti la pandemia di covid-19 è una prospettiva che si fa di ora in ora più vicina e concreta. E questa, per le democrazie occidentali, è una prova inedita. Sempre di più, nelle prossime settimane, misureremo i governi sulla loro capacità di agire compendiando autorevolezza e inclusività dei processi decisionali. In gioco c’è molto delle nostre vite, sia sul piano sanitario che sociale. Ma in gioco è anche la tenuta del nostro modello democratico, fondato su una complessa trama di relazioni fiduciarie nella quale sono coinvolti organi rappresentativi, comunità scientifica, istituzioni sanitarie, cittadini.

Di fronte a tutto questo, quale ruolo può e deve svolgere la comunità scientifica? Quale ruolo devono assegnargli i governi?

 

Al Festival della Politica ne discuteremo con un’autorità internazionale della scienza medica, Alberto Mantovani. Chirurgo e immunologo tra i più citati nella letteratura scientifica mondiale, Mantovani è oggi Ordinario di Patologia Generale presso l’Università degli Studi di Milano e Direttore Scientifico di Humanitas.

A dialogare con lui, due storici curatori scientifici del Festival della Politica: il giornalista e saggista Antonio Gnoli e il filosofo Massimo Donà.

Il vaccino al tempo della democrazia

sabato 28 Novembre, Ore 17:00

Con: