Il grande giornalismo a teatro: Ezio Mauro presenta al Festival della Politica "Il condannato" 

 

Sabato 8 settembre alle 21:00, al Teatro Toniolo di Mestre, l'indagine storica e il grande giornalismo si fondono con il teatro per una straordinaria serata di #festpolitica: dopo il racconto sui cent’anni dalla Rivoluzione Russa, l'ex direttore di Repubblica torna in scena con un nuovo episodio di ‘cronaca a teatro’, questa volta dedicato a uno degli avvenimenti cruciali della storia della Prima Repubblica: l’omicidio di Aldo Moro. A quarant’anni da quel 9 maggio del 1978, Mauro ripercorre in tre episodi le vicende del rapimento dello statista, i 55 giorni di prigionia in mano alle Brigate Rosse, fino all’uccisione e al ritrovamento del suo corpo a pochi metri dalla sede della Democrazia Cristiana. 


La formula teatrale che propone Ezio Mauro è quella già sperimentata con successo per l’anniversario russo e, ancora prima, con “Thyssen”: sul palco lo stesso Ezio Mauro, impegnato in un reading impreziosito dall’uso di un potente impianto multimediale e con una regia complessa che segue l'incalzante narrazione, fino a precipitare lo spettatore dentro l’attualità di quei giorni drammatici, tra il marzo e maggio del ’78.

Lo spettacolo "Il Condannato. Cronache di un sequestro" è proposto nell'ambito dell'ottavo Festival della Politica, a un prezzo speciale di 10 euro. 
I biglietti sono in prevendita presso la libreria Ubik di Mestre (via Poerio) o possono essere acquistati tramite bonifico e invio della ricevuta alla Fondazione Gianni Pellicani.
Clicca QUI per tutte le info.